19.2.5

TiTOLO DELLA MISURA

Aiuti alle imprese dei comparti agroalimentare, artigianale e turistico per partecipare a rassegne e iniziative promo commerciali regionali e nazionali

All’interno della SSL viene focalizzato l’obiettivo generale di fare divenire l’area GAL una “destinazione integrata” in grado di offrire al mercato dei visitatori e dei consumatori una “esperienza” basata su attrattori e risorse sia di natura turistica ambientale e culturale, sia produttiva, nella logica di integrare l’offerta dei sistemi produttivi di valore locali con i dispositivi di accoglienza così da sostenere una strategia competitiva e di esclusività territoriale.

Pianificare e gestire una serie di eventi promo commerciali sia regionali che nazionali significa dare un valore aggiunto al singolo operatore, aumentare la visibilità dei propri prodotti favorendo un migliore accesso al mercato di riferimento. Saranno incoraggiate iniziative associative e collettive implementando apposite strategie di marketing e attività promozionali al fine di consentire l’accesso a nuovi mercati ed il consolidamento in quelli tradizionali.

Aumentare la notorietà delle produzioni locali e la loro visibilità sui mercati

Azione trasversale

L’azione prevede la concessione di aiuti per l’attuazione di “piani promozionali eventi” (PPE), da realizzarsi a livello regionale o nazionale, a cura di uno o più raggruppamenti fra i beneficiari descritti successivamente. Il PPE dovrà contenere l’analisi delle risorse e delle opportunità da promuovere e commercializzare, le modalità di collaborazione e interazione fra i soggetti del raggruppamento, gli obiettivi misurabili condivisi, le modalità attuative compresi i calendari della partecipazione agli eventi e il piano finanziario che giustifichi la congruità dell’investimento rispetto ai risultati attesi. Il PPE sarà selezionato dal GAL mediante procedura di evidenza pubblica sulla base di un format preliminare che costituirà allegato al bando. I soggetti del raggruppamento dovranno sancire la loro collaborazione definendo un protocollo d’intesa specifico in cui siano dettagliate le funzioni e le risorse tecniche e strategiche che ogni partner mette a disposizione del PPE stesso. Le proposte di piano pervenute al GAL, a seguito di procedura di evidenza pubblica, saranno analizzate e valutate, secondo una griglia qualitativa resa pubblica in sede di bando, da una commissione di esperti del mondo della comunicazione- marketing, della produzione agroalimentare, del sociale, del turismo.

Raggruppamenti fra imprese agricole che praticano la trasformazione agroalimentare in azienda, imprese artigianali food e no food ed imprese che praticano ospitalità turistica e culturale (ricettività, ristorazione, pubblici esercizi con ristorazione veloce, servizi di guida escursionistica, imprese, associazioni o enti di servizio di produzione eventi culturali) oppure enti pubblici con funzioni di rappresentanza delle imprese.

Spese per l’organizzazione e/o la partecipazione a fiere e mostre e attività similari di pubbliche relazioni; allestimenti e affitti di spazi, viaggi, utenze, suolo pubblico, soggiorno operatori e trasporto delle merci, ecc.; azioni collettive di promozione ed informazione nelle scuole o nei centri di formazione; progettazione e realizzazione dei supporti materiali ed immateriali per le azioni di informazione e promozione; spese per il personale e le consulenza e loro trasferte relative alle attività di promozione ed informazione; spese per attività di informazione e promozione, attraverso diversi canali di comunicazione di rilevanza nazionale o comunitario; spese per materiali, software e servizi informativi funzionali alle attività di informazione e promozione.

Importi e aliquote di sostegno: Euro 150.000,00 – Il contributo in conto capitale massimo è il 70%

Sono ammesse a contributo anche le aziende artigianali non alimentari e la platea dei beneficiari viene allargata alle aziende singole e la promozione avviene non solo sul mercato interno.

Modalità attuative: bando pubblico GAL

Spesa pubblica totale € 105.000,00

Investimento totale (spesa pubblica + spesa privata) € 150.000,00

Regime di aiuto: Contributo in conto capitale.

L’intervento risulta complementare all’Azione 19.2.2 “Sostegno alle imprese per lo sviluppo di attività di vendita diretta sul mercato dei consumatori (direct sale to the consumer)” e Azione 19.2.3 “Promozione presso i consumatori della qualità, salubrità e autenticità dei prodotti agroalimentari e dell’artigianato del territorio GAL.” Tali azioni porteranno alla creazione di condizioni di contesto per uno sviluppo integrato dei mercati locali basato principalmente sulla filiera corta, il turismo, l’offerta di servizi alla persona da parte delle imprese agricole per mantenere e sviluppare le imprese familiari ed un’occupazione locale con elevata scolarità. L’implementazione di specifici interventi contribuirà a portare i prodotti agroalimentari molisani su mercati capaci di riconoscerne e pagarne la qualità anche attraverso nuovi canali commerciali che consentano al produttore agricolo di ottenere il giusto valore aggiunto. La crescente domanda di prodotti locali e le possibilità offerte dallo sviluppo dell’e-commerce anche nel settore alimentare consentono oggi incoraggiare, sviluppare e strutturare le filiere corte.

Le attività contribuiscono alla FA 2 in quanto orientano maggiormente al mercato le aziende dell’area rurale e alla FA 4a in particolare considerando l’evoluzione dei mercati verso scelte di acquisto consapevoli e mirate alla conservazione della biodiversità.

L’azione contribuisce all’obiettivo trasversale PSR, Innovazione in quanto si prefigge di supportare la creazione di strumenti e servizi per cogliere le nuove opportunità di mercato. Le aziende e gli operatori saranno in grado di sperimentare ed acquisire una creazione di una cultura dell’innovazione responsabile e ad un sistema della conoscenza che ne consenta una rapida diffusione nel territorio di appartenenza.

Indicatori di output
(voce, unità di misura e valore atteso di ciascun indicatore)

  • n. di piani promozionali eventi finanziati: 4
  • n. imprese, enti e organismi sociali coinvolti: 60

Indicatori di risultato
(voce, unità di misura e valore atteso di ciascun indicatore)

  • n. di eventi, fiere, rassegne: 12
  • n. di pubblico specializzato raggiunto: 400
  • n. di grande pubblico raggiunto: 1200

L’azione contribuisce agli indicatori di target come individuati nel capitolo 4.2) del PSL

24 mesi (2017-2019)