19.2.12

TiTOLO DELLA MISURA

Realizzazione di bio percorsi per la valorizzazione del patrimonio paesaggistico e rurale dell'area GAL

Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala. Intervento: attivazione di investimenti orientati al miglioramento della fruibilità dei territori rurali e dell’offerta turistica nonché della sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

Il patrimonio biologico naturale dell’area GAL, costituisce una risorsa importante per le strategie di valorizzazione. E’ necessario pertanto intraprendere iniziative in grado di facilitare la fruizione di questo patrimonio e di rafforzarne la conoscenza soprattutto verso l’opinione pubblica regionale ed extraregionale.

La presente azione si basa sugli elementi derivanti all’analisi SWOT del PSR riferiti in particolare alla scarsa valorizzazione dei siti turistici e naturalistici seppur presenti nel territorio, alla considerazione della loro potenzialità di crescita in termini di attrattività ed alla tendenza ad un turismo sempre più personalizzato ed attento agli elementi naturalistici, ecologici ed enogastronomici ed rappresenta una risposta al fabbisogno 15 che manifesta la necessità di interventi in infrastrutture e strutture materiali funzionali a migliorare la fruibilità turistica ed attrattività dei siti di pregio naturalistico e storico-culturali, nonché delle aree rurali in genere ed a migliorare gli strumenti di governance ed innovazione territoriale.

  • valorizzare e migliorare la fruibilità di sentieri/percorsi;

  • qualificare il patrimonio rurale in funzione di una maggiore fruibilità degli itinerari di visitazione del territorio;

  • Supportare l’insediamento di nuovi servizi e strutture per accrescere l’ospitalità e l’accoglienza diffusa del territorio.

Azione ordinaria

L’azione si innesta nella strategia regionale finalizzata a valorizzare gli itinerari  e i cammini presenti con particolare riferimento alla “via Francigena del Sud” che si sviluppa in gran parte lungo i  tratturi. L’azione ha lo scopo di analizzare e mettere a punto dei nuovi itinerari (bio percorsi) dotati di risorse significative sul piano naturalistico, storico e culturale. Ogni percorso dovrà essere tracciato e attrezzato rendendo possibile una fruizione libera con attività outdoor per i residenti e i turisti. Gli interventi dovranno essere caratterizzati dai tematismi focalizzati in un seminario di studio e progettazione propedeutico, e dovranno indirizzarsi su pratiche di restauro e conservazione intelligente e valore ecologico, tutelando le le micro risorse naturalistiche.
L’azione prevede il seguente programma di attuazione: 
seminario di studio e di progettazione collettiva organizzato dal GAL con il concorso di esperti tecnico scientifici in possesso di una profonda conoscenza del territorio. Il risultato atteso sarà la definizione di schede descrittive sul patrimonio bio-ecologico-ambientale disponibile nei possibili bio percorsi da realizzare e le relative modalità di intervento;
le schede saranno divulgate presso i Comuni dell’area GAL e presso le associazioni naturalistiche e culturali presenti sul territorio allo scopo di stimolare una riflessione collegiale attorno a una buona qualità della possibile progettazione degli interventi. 

Successivamente il GAL lancerà un bando pubblico rivolto  agli enti locali con l’invito a presentare un progetto in grado di descrivere le finalità e la natura degli interventi, i risultati attesi e il piano di comunicazione e valorizzazione necessario per favorire una diffusione del bio itinerario presso il pubblico regionale ed extraregionale.
Un comitato di esperti sarà incaricato di analizzare i progetti pervenuti ed esprimere un parere di merito tecnico qualitativo che sarà considerato nell’iter procedurale.

Enti pubblici anche in raggruppamento e parternariati pubblico-privati

Studi e progettazione, opere di restauro naturalistico, allestimenti da dislocare nel bio percorso, segnaletica tradizionale e innovativa (App, QrCode, bigle), allestimento di piccoli laboratori informativi e didattici per la divulgazione dei contenuti del bio percorso; materiali divulgativi (guide); costi per il recupero di piccoli manufatti di valore storico o culturale, ad uso pubblico, compresi gli studi ad essi funzionali; costi per ripristino e riqualificazione dei percorsi tratturali compresi gli studi ad essi funzionali. Inoltre sono ammissibili costi di: pulizia e taglio vegetazione, consolidamenti dei fondi dei sentieri, canalizzazione acqua, rifacimento muretti, opere per il superamento dei corsi d’acqua, installazione pattumiere, allestimento piccole aree pic-nic, posizionamento di scalette per il superamento di recinzioni, segnaletica verticale e orizzontale.

Importi e aliquote di sostegno  Euro 400.000,00 – Contributo in conto capitale 100% –  spesa minima ammissibile di euro 20.000,00 e spesa massima di euro 80.000,00.

Modalità attuative: A regia GAL

Spesa pubblica totale € 400.000,00 

Investimento totale € (spesa pubblica + spesa privata) 400.000,00 

Regime di aiuto Conto capitale

Contribuisce alla FA 6B poiché prevede e finanzia piccoli investimenti, contribuisce, anche alla FA 3A, con interventi nelle infrastrutture funzionali ai mercati locali, ed alla priorità 4 con investimenti funzionali al disegno di nuove misure agro climatico ambientali, all’inventario dei beni naturali e paesaggistici, ai piani di gestione forestali ed alla creazione di una rete di siti di pregio ambientale e naturalistico.

Concorre agli obiettivi trasversali del PSR, Innovazione ed Ambiente, aumentando le potenzialità di crescita in termini di attrattività territoriale per gli stessi residenti e non solo per i turisti, migliorando complessivamente e valorizzando gli elementi naturalistici ed ecologici del territorio intercettando il fabbisogno 15 che manifesta la necessità di migliorare la fruibilità e l’attrattività dei siti di pregio naturalistico e storico-culturali. La forte caratterizzazione improntata all’immersione nella biodiversità locale promuove le risorse locali e consente anche alla popolazione dell’area di aumentare le proprie conoscenze e sensibilità verso l’ambiente e l’innovazione sociale, culturale ed economica. 

Indicatori di output
(voce, unità di misura e valore atteso di ciascun indicatore)

  • n. beneficiari: 7

  • n. ml di bio percorsi realizzati: 18.000

  • n. laboratori informativi didattici: 3

  • n. popolazione che beneficia di migliori servizi/infrastrutture: 30.000.

Indicatori di risultato
(voce, unità di misura e valore atteso di ciascun indicatore)

  • n. presenze turistiche registrate: 500

  • n. potenziali turisti/fruitori raggiunti: 500

L’azione contribuisce agli indicatori di target come individuati nel capitolo 4.2) del PSL 

30 mesi  (2018-2020)